News and Blog

Ricerche e scavi a San Basilio (Ariano nel Polesine)

San_Basilio_Unipd1_Mappa_magnetometria
ArcheologiaRicerca

Ricerche e scavi a San Basilio (Ariano nel Polesine)

 

L’Università degli Studi di Padova e l’Università degli Studi di Venezia sono impegnate dal 2019 in ricerche storico-archeologiche nell’area del Delta del Po, regione di attivi contatti antichi tra popolazioni indigene e mercanti che risalivano l’Adriatico verso l’Europa.

Presso l’insediamento di San Basilio di Ariano nel Polesine le indagini (direzione scientifica: S. Paltineri e G. Gambacurta) si sono concentrate presso l’insediamento preromano (VI-V sec. a.C.), che sorgeva in una posizione retrocostiera in ambiente caratterizzato dalla presenza di dune e che era già stato individuato negli anni Ottanta del secolo scorso da M. De Min, L. Salzani e D. Vitali; gli scavi avevano rivelato un quadro culturale caratterizzato dalla contemporanea presenza di Etruschi, Greci, e Veneti. Le indagini archeologiche si sono svolte nel 2018 con una ricognizione di superficie e dal 2019 con attività di indagine stratigrafica.

Lo scavo dell’Università di Padova ha intercettato battuti pavimentali e una struttura di edilizia leggera. Fra i materiali rinvenuti prevale la ceramica etrusca di produzione padana associata a ceramica greca. Un secondo sondaggio ha invece restituito un piccolo lotto di frammenti in bronzo, due dei quali riconosciuti come applique. Con lo scavo dell’Università Ca’ Foscari di Venezia è stato possibile ubicare precisamente la sponda di un antico canale già individuato nelle foto aeree, con andamento NW-SE, che attraversava l’insediamento e doveva costituire un asse di comunicazione con la costa. I materiali rinvenuti confermano le importazioni attiche.

A partire dal 2022, oltre alla prosecuzione delle predette ricerche, l’impegno della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Verona, Vicenza e Rovigo, della Fondazione Cariparo, del Comune di Ariano nel Polesine e della Direzione regionale Musei del Veneto ha portato a formulare nuovi progetti. Saranno infatti condotte indagini sull’insediamento di età romana, quando San Basilio divenne una stazione di sosta (“Mansio Hadriani” o “Radriani” della Tabula Peutingeriana) attraversata dalla via Popilia. Le indagini (direzione: J. Bonetto, C. Previato, G. Falezza) si concentreranno su una villa già parzialmente indagata tra il 1977 e il 1980, al fine di definirne posizione, estensione e cronologia, nonché di comprenderne il rapporto con il vicino fiume e con la via Popilia.

La collaborazione della Direzione regionale Musei (A. Facchi) porterà al riallestimento del Centro Turistico culturale di San Basilio.

Gallery

Leave your thought here

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri tutti gli eventi

Le nuove iniziative
Select the fields to be shown. Others will be hidden. Drag and drop to rearrange the order.
  • Immagine
  • SKU
  • Valutazioni
  • Prezzo
  • Magazzino
  • Disponibilità
  • Aggiungi al carrello
  • Descrizione
  • Contenuto
  • Peso
  • Dimensioni
  • Additional information
  • Attributi
  • Custom attributes
  • Custom fields
Click outside to hide the compare bar
Comparatore
Lista desideri 0
Apri la Lista desideri Continua lo shopping