Ultimo aggiornamento: 29/08/13 11:58

Home | crediti
Centro Studi per l'archeologia dell'Adriatico
  invia ad un amico stampa
Il Centro Studi
Le attività
La sede di Acquaviva Picena
In evidenza
In evidenza

Summer School

In profondità senza scavare

Summer School sulle metodologie di indagine non intrusiva e diagnostica
per l'archeologia

 

La Summer School “In profondità senza scavare. Metodologie di indagine non intrusiva e diagnostica per l'archeologia”, nata come ideale completamento del Laboratorio di Topografia, è promossa dal Centro Studi per l'Archeologia dell'Adriatico di Ravenna, in collaborazione con il Dipartimento di Archeologia, l'Università di Bologna e diversi enti di ricerca di ambito adriatico che collaborano al progetto.

Essa rappresenta un innovativo strumento formativo, focalizzato ad approfondire le tematiche specifiche riguardanti il rapporto tra archeologia e tecnologia per la diagnostica, la rappresentazione, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico e archeologico, per una migliore conoscenza possibile del deposito archeologico senza il ricorso allo scavo. Organizzata in corsi intensivi (della durata complessiva di 1 o 2 settimane) di carattere fortemente metodologico e interdisciplinare, è predisposta per un cospicuo apporto di docenti e studenti internazionali, in modo da favorire lo scambio e l'approccio multiculturale, in particolare tra le due sponde del mare Adriatico.

Il piano didattico prevede lezioni frontali, workshop e soprattutto laboratori e attività pratica sul campo, finalizzati a fornire ai partecipanti un know-how essenziale, di carattere fortemente professionalizzante. A conclusione del corso, e superato l'esame finale, la Summer School consente l'acquisizione di 3 crediti formativi (ECTS) riconosciuti in ambito europeo. La sede, come anche il sito archeologico in cui si svolge lo stage di attività pratica, viene scelto ogni anno tra i siti archeologici adriatici oggetto di studio da parte del Dipartimento di Archeologia.

Una fase della Summer School

L'attività formativa si propone di fornire le conoscenze basilari e gli strumenti più avanzati per avvicinarsi all’utilizzo delle diverse metodologie/tecnologie per la diagnostica in archeologia (telerilevamento, geofisica, rilievo topografico, fotogrammetria, fotomodellazione, metodologie di acquisizione e gestione dei dati, sistemi GIS), secondo le seguenti linee guida:

  • numerosi siti archeologici in ambito adriatico sono stati solo parzialmente scavati in passato e non sempre debitamente documentati; inoltre, le strutture archeologiche esposte durante i vecchi scavi sono ancora in luce ed esposte a un crescente degrado;
  • i moderni standard della documentazione richiedono tecnologie moderne ed approfondite, che generalmente consentono, oltre a una migliore conoscenza dell'evidenza archeologica, anche nuove acquisizioni sul piano della ricerca;
  • è possibile approfondire ulteriormente l’indagine archeologica cercando di intravedere anche quanto è ancora sepolto nel sottosuolo per mezzo di tecniche non invasive;
  • la conoscenza approfondita e la documentazione moderna del sito archeologico costituiscono la necessaria premessa per progettare appropriati interventi di tutela contro il degrado, per la prosecuzione degli scavi e per la valorizzazione.

Grazie allo stretto contatto tra studenti, tutores e docenti, la Summer School non rappresenta infine un mero periodo di attività didattica, bensì una vera e propria esperienza formativa, durante la quale si allacciano contatti, si stringono amicizie e, perché no, si trovano concrete occasioni per il futuro.

Qui troverai maggiori informazoni.

 

© Centro Studi per l'archeologia dell'Adriatico - Casa Traversari, via S.Vitale 28/30 - 48121 Ravenna - tel. +39 0544 937106 (centr. +39 0544 937100) fax +39 0544 937116